zeppole crema amarena Fabbri
Consigli

Zeppole alla crema e amarena – ricetta

Le zeppole sono un dolce tipico della tradizione pasticcera di questo periodo dell’anno.
Si preparano abitualmente durante il Carnevale e, in alcune regioni, sono l’emblema della festa del papà (sono perciò chiamate zeppole di San Giuseppe).
Possono essere sia fritte sia al forno, metodo che io consiglio per tutti ma, in particolare, per i bambini.
Ho provato a farle anche io, qui a casa, e sono venute buonissime!!!
Sopra ogni zeppola, come guarnizione, ho messo una Amarena Fabbri semicandita e conservata in sciroppo.
Vi lascio quindi la ricetta che ho utilizzato (l’ho trovata proprio sul sito di Amarena Fabbri) con il procedimento da seguire.
Nella foto in copertina, vedete il risultato finito.

INGREDIENTI

Per la pasta bignè

125 ml di acqua
50 gr di burro
1 pizzico di sale
100 gr di farina
12 gr di zucchero semolato
75 gr di albumi
75 gr di uova

Per la crema pasticcera

200 gr di latte intero
50 gr di panna
60 gr di zucchero semolato
25 gr di farina
2 tuorli
la scorza di 1/2 limone

PROCEDIMENTO

Per la crema: scalda il latte insieme alla panna e alla scorza di limone. Se hai tempo lascia in infusione, altrimenti porta subito a bollore e versa a filo all’interno di una casseruola nella quale avrai mescolato i tuorli con lo zucchero, seguiti dalla farina setacciata, girando velocemente con una frusta. Porta sul fuoco e cuoci, sempre mescolando, fino a quando la crema avrà raggiunto una temperatura di 82°. Versa subito la crema all’interno di una ciotola, poni la pellicola a contatto e fai raffreddare.

Per la pasta bignè: in una casseruola porta a bollore l’acqua, il burro, lo zucchero e il sale. Fuori dal fuoco unisci la farina setacciata tutta in una volta e mescola con una frusta, quindi rimetti la pentola sul fuoco e cuoci mescolando continuamente con un cucchiaio di legno per far asciugare il composto. Quando sul fondo fondo della casseruola comparirà un leggero velo bianco e sentirai la pasta sfrigolare (si deve anche staccare dalle pareti) sarà giunta a cottura. Fai intiepidire.

Trasferisci tutto in planetaria (in alternativa usa lo sbattitore elettrico) con il gancio a foglia e incorpora le uova e gli albumi, poco per volta (è consigliabile sbatterle preventivamente in un piattino a parte in modo da utilizzarne la quantità giusta in base alla consistenza dell’impasto). Quando otterrai un composto lucido, liscio e colloso, che scende a nastro, riempi una tasca da pasticciere munita di bocchetta a stella.

Scalda il forno a 200°. Forma delle corone su di una, o più teglie, ricoperte di carta da forno, distanziandole opportunamente. Falle cuocere, poche alla volta, fino a quando si staccheranno dalla leccarda, quindi tuffale immediatamente in olio caldo, ma non bollente (170°), fino a giusta colorazione. Scola con un mestolo forato, lascia asciugare.

Trasferisci la crema all’interno di una tasca da pasticciere con punta a stella e distribuiscila sulle zeppole, che avrai spolverizzato di zucchero a velo. Completa disponendo sopra l’Amarena Fabbri.

Come sempre, per commenti, domande ed approfondimenti vi aspetto sulla pagina Facebook e sui profili Instagram e Twitter di DA 0 A 14.